Idee di marketing per business

6 consigli di marketing per business nel 2021

In breve...
Il marketing al primo posto. Qui troverai 6 semplici consigli pratici per la tua comunicazione per il 2021. Una guida utile per capire i trend del momento.

INDICE DEI CONTENUTI

Marketing per business: 6 pratici consigli per la tua comunicazione nel 2021.

Le vendite sono oggi certamente più complessi rispetto a pochi anni fa. Soprattutto se non utilizziamo i giusti strumenti per trovare nuovi clienti e vendere di più a quelli già acquisiti.

La prima cosa da sapere è che oggi ogni attività promozionale deve dare la massima priorità ai dispositivi mobili. Il mobile non è infatti più solo un plus da aggiungere alla vecchia strategia, ma è diventato l’elemento centrale per ogni business. Non ce lo dicono solo Google, Facebook e gli altri colossi del web che hanno puntato tutto sugli smartphone, ma soprattutto ce lo insegnano i dati reali di utilizzo (guarda qui i dati italiani estratti da Audiweb a dicembre 2020).

Il marketing per i dispositivi mobili è diventato primario per ogni tipo di business. Oggi i clienti li troviamo sui loro smartphone per cui dobbiamo essere attrezzati con strumenti adatti. La grande maggioranza degli utenti usa infatti uno smartphone e addirittura il 79% del tempo trascorso online avviene attraverso un dispositivo mobile.

Scopriamo ora alcuni pratici suggerimenti da mettere in pratica nel 2021.

1. Rispetta i tuoi clienti

Lo smartphone è diventato uno strumento personale, quasi sacro per molti. Il 70% degli italiani lo controlla appena si sveglia ed è l’ultima cosa che spegne prima di andare a dormire.

Prima regola è comunicare con i nostri clienti in modo rispettoso. Sia che si invii loro un’email, un sms o una notifica push, dobbiamo essere sicuri che il messaggio venga apprezzato e non rigettato.

I clienti vogliono ricevere messaggi che contengano promozioni, offerte speciali, news oppure la partecipazione ad eventi sensazionali. I messaggi che inviate loro non dovrebbero mai contenere memorandum periodici che li invitino ad acquistare oppure che l’offerta è in scadenza, ecc.

Le informazioni devono essere inserite nel giusto processo, per cui devono essere sapientemente inviate a seconda dell’interesse e della situazione in cui il cliente si trova.

2. Siti web devono avere un responsive design

Il responsive design è un approccio grafico in cui il sito web offre un’ottima visualizzazione e le giuste informazioni a seconda che si usi un computer desktop, un tablet o uno smartphone.

Un’altra opzione molto apprezzata è quella di creare due versioni del sito web: quella desktop, completa di informazioni, ed una semplificata per i dispositivi mobili (addirittura c’è chi fa un’ulteriore diversificazione tra smartphone e tablet).

Infine, se utilizzi un sistema di email marketing per business, sii sicuro che le tue email si adattino ai dispositivi mobili perché altrimenti rischieresti di avere un bouncing rate molto alto.

3. Design minimalista

Secondo una ricerca di cmsreport il 57% delle persone non raccomanda un business che abbia un sito mal progettato. Il trend odierno è quello di ridurre i testi al minimo indispensabile. Molti non hanno tempo o non hanno voglia di leggere pagine promozionali che hanno un testo lungo 3-4 cartelle piene di parole “a contorno”. La parola d’ordine di oggi è “essenziale”.

Oggi le pagine principali devono essere dirette, avere testi che si focalizzino subito sul prodotto/servizio e devono essere arricchite con immagini/video rappresentativi. Per gli approfondimenti c’è spazio in altre sezioni del sito.

Quando i tuoi potenziali clienti atterrano per la prima volta sul tuo sito o la tua APP, devono poter essere guidati alla conversione (acquisto, contatti, iscrizione ad un servizio, ecc.) senza alcuna distrazione.

Il menu di navigazione deve essere poi semplice e logico. Considera poi che chi accede da dispositivo mobile difficilmente userà il menu.

Infine, lascia sempre spazio tra i pulsanti di azione perché possano essere facilmente premuti col dito dallo smartphone.

4. Semplifica i pagamenti da mobile

Qualsiasi cosa tu venda, è probabile che tu lo possa fare anche attraverso il commercio online (+63% l’incremento delle vendite da smartphone in Italia nel 2016). Puoi facilmente crearti il tuo piccolo ecommerce e vendere una parte o tutto il tuo inventario. Raggiungendo molti più clienti, un piccolo ecommerce (via web o via APP) potrà facilmente supportarti nelle vendite e offrire una gradita alternativa al canale classico del commercio offline/al bancone.

Se fai ciò, sii sicuro che il processo di acquisto sia semplice e veloce per il cliente. Evita “faticose” registrazioni al tuo ecommerce e abilita servizi – seppur non economici – come PayPal. Ci sono molti programmi gestionali sul cloud che ti offrono un controllo completo, così da poter gestire le tue vendite online. Ancora più semplice diventa poterlo fare attraverso le APP.

5. Realizza video per Facebook

I video su Facebook sono aumentati di 8 volte nell’ultimo anno. E quindi perché non realizzare dei video per contribuire l’aumento dei visitatori? Con la rapida evoluzione della piattaforma tu puoi presentare e pubblicizzare i tuoi video e raggiungere il tuo potenziale target di clienti.

Un video è efficace quando è di intrattenimento e riesce a catturare l’attenzione dei visitatori in pochi secondi. A fine video invitali a cliccare sul link per arrivare alla pagina che tu avrai già preparato per loro.

6. Perché non pensare ad essere solo mobile?

Alcune delle app più popolari, Instagram e Snapchat su tutte, sono realizzate solo per i dispositivi mobili. Anche in Italia c’è stato il sorpasso del mobile sul desktop per cui è possibile pensare, senza azzardare, che in futuro il mercato passerà solo marginalmente dai computer.

Forse oggi è ancora un rischio, ma anticipare il futuro potrebbe essere il punto di svolta per molti piccoli business. Ogni anno, le nuove tecnologie facilitano il marketing per business delle piccole attività.

Vista la crescita a 2 cifre in quasi tutti i settori legati al mobile, ottimizzare il proprio marketing, le conversioni e le vendite è diventato il passo successivo da compiere per tutti i piccoli business già dall’ormai lontano 2015.

Vuoi altri consigli di marketing per business? 

Scopri questi 5 segreti per migliorare il tuo sito web.

.

Condividi su facebook
Condividi su whatsapp
Condividi su twitter
Condividi su telegram
Condividi su linkedin
Condividi su email
Milo Patruno
Leggi Tutto
Ingegnere Gestionale, Consulente di marketing e Sviluppatore Web. Appassionato di marketing e di organizzazione aziendale, amo le sfide, la tecnologia, e ho curiosità per tutto ciò che è novità. Ingegneria mi ha sbiancato più di qualche capello ma li ha lasciati tutti lì. Risiedo a Bologna e il confine è solo la mia immaginazione. Cosa penso? Famiglia, onestà, sogni e professionalità sono i 4 lati di base della mia piramide personale. Se essi sono solidi, fare meglio e puntare sempre più in alto non è mai un limite.
Milo Web App contatti popup
Usando questa form di contatto accetti l'immagazzinamento e gestione dei tuoi dati da questo sito web per gli usi specificati sopra e nella Privacy Policy aggiornata al GDPR.