Aumentare le vendite commerciali con i giusti strumenti

6 strumenti professionali per aumentare le vendite

In breve...
6 essenziali strumenti da utilizzare assolutamente per migliorare vendite e visibilità delle attività locali. Farsi notare ed emergere in un commercio così concorrenziale è oggi certamente molto più complesso di prima. In questo articolo presenterò 6 strumenti essenziali per il marketing dei piccoli business che da molti sono visti come “imprescindibili” se si vuole per migliorare vendite e visibilità.

INDICE DEI CONTENUTI

6 essenziali strumenti da utilizzare assolutamente per migliorare vendite e visibilità delle attività locali.

Per aumentare le vendite, farsi notare ed emergere in un commercio così concorrenziale è oggi certamente molto più complesso di prima.

Se poi, in una serrata competizione, ci si mette anche la scarsa ottimizzazione dei propri strumenti di marketing e vendite che indirizzano clienti verso la concorrenza, allora, come dice un famoso modo di dire… “la frittata è fatta”!

Uno dei modi per aumentare le vendite sta nel comprendere correttamente le abitudini e intercettare i nostri clienti in modo che non virino verso i nostri competitors. Oggi ci sono molti strumenti alla portata di tutti, facilmente gestibili e capaci di portare ottimi risultati con una spesa ridotta.

In questo articolo parleremo di 6 strumenti di marketing per piccoli business per migliorare vendite e visibilità.

1. Recensioni online

Sempre più consumatori leggono le recensioni prima di effettuare un acquisto. Questo aumento è dovuto soprattutto alla crescita delle ricerche on-line per le attività locali (le attività commerciali nelle vicinanze).

Secondo la ricerca di Bright Local, infatti, il 91% dei consumatori legge le recensioni prima di effettuare un acquisto o di visitare il negozio e il 58% di loro dà estrema importanza al valore delle stelle.

E ben il 45% delle persone considererà l’acquisto solo se le recensioni hanno un punteggio superiore alle 4 stelle. Quasi una persona su due!

Il pericolo delle schede attive a propria insaputa

Gli algoritmi dei più grandi portali online, al fine di offrire un servizio completo, attivano in autonomia le pagine di molte attività locali. E poi inseriscono i dati che non sempre sono corretti o aggiornati.

Dal surreale al reale, ci si trova molto spesso nella situazione di avere la propria attività sparsa in molti portali a… “propria insaputa…”.

TripAdvisor pagina non gestita

Esempio della scheda di un ristorante attivata in automatico ma non gestita dai proprietari. Le recensioni vengono comunque inserite.

Se una scheda è presente ma non viene gestita dalla proprietà, non è possibile controllare le informazioni, rispondere alle recensioni e gestire le foto caricate dai clienti su quel portale.

Per controllare la tua attività puoi verificare la presenza della tua scheda sui vari portali online (tra i più conosciuti posso citare Google, Facebook, TripAdvisor, Booking, Foursquare, Pagine Gialle). In caso affermativo, richiedine la proprietà e inizia a gestirla direttamente.

Tra i vantaggi avrai una maggiore diffusione del tuo brand, un migliore controllo delle recensioni e infine i feedback dei clienti per migliorare i tuoi servizi e vendite.

2. Pagine Local su Google

Se hai un’attività commerciale sarai al 99% presente su molti portali, a partire da Google, anche se non hai mai attivato il servizio. La pagina Google My Business è uno strumento fondamentale per aumentare le vendite delle attività locali.

Esempio di scheda local su Google per aiutarti a migliorare la presenza locale e le vendite. Appare alla destra dei risultati.
Esempio di scheda local su Google. Appare alla destra dei risultati nelle ricerche da pc.

Infatti, come già scritto sopra, si viene catapultati all’interno di siti web, portali, motori di ricerca anche senza saperlo e l’unica cosa da fare è quella di registrarsi e prendere sempre il controllo della propria attività.

Secondo alcune rilevazioni oltre il 30% delle schede attive su Google non erano gestite dal proprietario.

Di conseguenza queste pagine sono a disposizione dei navigatori che hanno quindi la possibilità di inserire immagini, scrivere recensioni e addirittura suggerire la modifica di testi, orari, numeri di telefono.

Non avere il controllo della propria scheda può portare alla perdita di clienti e vendite.

In un piccolo test reale da me fatto qualche tempo fa, ho preso un campione di 80 ristoranti della provincia di Bologna e ho potuto verificare che a novembre 2016 ben il 43% delle schede delle attività hanno la propria scheda attiva su Google ma non è gestita da loro.

Se vuoi verificare la tua scheda Google My Business, puoi contattarmi per darti un aiuto.

Il lavoro analogo è possibile attivando la propria scheda per le mappe di Apple e gli iPhone usando Apple Maps Connect.

3. Applicazioni Mobili

retention rate applicazioni mobili per migliorare le vendite
Se hai la tua APP i nuovi clienti torneranno il doppio delle volte dalla prima visita rispetto al sito web mobile.

Le applicazioni mobili sono oggi lo strumento web con la più forte crescita nel mondo che potranno aiutarti a migliorare le vendite grazie a presenza, contatti e fidelizzazione.

Ad esempio secondo una ricerca di Criteo i top retailer ottengono quasi la metà delle loro vendite da dispositivi mobili e hanno calcolato che in Italia ci sono state ben 366 milioni di transazioni da smartphone nel 2016.

Inoltre, è stato esaminato che i nuovi utenti di una app hanno il doppio delle probabilità di tornare ad acquistare nei successivi 30 giorni rispetto agli utenti mobile web.

Questo porta ad avere una maggiore retention e cioè di avere maggiori opportunità di ottenere consumatori fedeli e quindi vendite.

Inoltre, secondo questa ricerca, le transazioni da dispostivi mobili aumentano quanto più i retailer realizzano siti mobile friendly.

Ciò conferma che gli smartphone sono per molti i dispositivi dai quali giunge una considerevole quota di traffico e quindi non possono essere più tralasciati nella propria attività di comunicazione, marketing e vendite.

Le Applicazioni Mobili consentono alle attività commerciali di migliorare i servizi, aumentare la base di clienti, fidelizzarli e soprattutto di aumentare le vendite.

Costi delle Applicazioni Mobili

Dipendono da diversi fattori, se vuoi vedere i nostri costi puoi trovare tutte le informazioni nella nostra pagina dedicata ai prezzi delle applicazioni mobili.

I numeri, la crescita e i risultati ci dicono chiaramente che le APP sono il presente e il futuro del commercio in Italia. Finalmente oggi hanno prezzi accessibili anche ai piccoli business e per le loro caratteristiche hanno un rapido Ritorno sull’Investimento (ROI) ed alta Redditività per cui oggi sono uno strumento assolutamente duttile e fruttuoso per moltissimi tipi di business, grandi e piccoli.

Se vuoi altre informazioni su ciò che le applicazioni mobili iOS e Android possono offrire alla tua attività, visita la nostra pagina dedicata alle applicazioni mobili.

4. Sito Web ottimizzato per il mobile

Un’attività locale per migliorare la propria presenza online e migliorare le vendite dovrebbe avere un proprio sito web, ottimizzato per i motori di ricerca, lato local e soprattutto facilmente fruibile dai dispositivi mobili.

Esempio di sito web Mobile in versione per smartphone utile ad aumentare retention e vendite
Esempio di sito web Mobile in versione per smartphone.

Per essere visibile dai dispositivi mobili ci sono 2 strade:

  1. Creare una versione Mobile e una Desktop che indirizzi l’utente automaticamente in base al dispositivo usato. Tecnicamente si creano 2 siti web e i contenuti vengono duplicati per cui ogni aggiornamento deve essere inserito su ogni singola versione. Tra i vantaggi si ha che la parte mobile ha un design compatto (simile a quello delle applicazioni mobili) che lo rende ideale per la visione da smartphone (vedi immagine).
  2. Realizzare un unico sito web Responsive che si adatti allo schermo usato. In questo caso la difficoltà sta nel comprendere esattamente la struttura da offrire al sito e visualizzare le giuste informazioni a seconda del dispositivo.

Tra le 2 non c’è una soluzione ideale e bisogna valutare quale scegliere in base ai contenuti che si vogliono inserire e al tipo di marketing che si vuole fare.

Se la strategia è quella di avere un sito vetrina che presenti semplicemente l’azienda e i prodotti, probabilmente la versione responsive risulta essere la più indicata, oltre che la più economica.

Il trend di oggi è quello di realizzare siti web flat, snelli nei contenuti e ricchi di immagini. I testi devono essere quindi corti per cui diventa ancora più importante e certamente più complesso realizzare siti belli e che siano coinvolgenti.

Un sito coinvolgente è realizzato con un sapiente uso di grafica, schemi e testi ideati ad hoc. Non è facile improvvisare, mentre è facile sbagliare… se non si ha esperienza nel campo.

Se desideri maggiori informazioni sui siti web, le trovi a questa pagina dedicata ai siti web premium.

5. Programmi di fidelizzazione

Secondo l’ultimo report di Accenture, le attività commerciali che utilizzano i programmi fedeltà per i propri clienti generano dal 12% al 18% in più di profitti rispetto ai concorrenti che non li usano. Questo perché aiutano a fidelizzare i clienti e contestualmente riducono la possibilità che i clienti scelgano un competitor.

Questo è un punto molto interessante e che puoi approfondire in questo un articolo dedicato.

Sono già almeno 20 anni che le grandi marche usano questo strumento per fidelizzarci e per aumentare il proprio fatturato. Ognuno di noi ha infatti il proprio portafogli pieno di tessere fedeltà, coupon a punti e oggi sistemi virtualizzati nell’applicazione mobile del commerciante.

Programmi fedeltà e comportamenti dei consumatori

Il bisogno e lo stimolo di raggiungere l’obiettivo per ottenere il premio (in sconti, omaggi o in denaro) è una grossa leva che fa dei programmi fedeltà un collaudato sistema di reciproco vantaggio che vale sempre la pena di sfruttare.

6. Offerte e Coupon

Se dico Groupon, Saldi, Black Friday… ti viene in mente qualcosa?

Notifiche Push coupon offerte per aumentare vendite e interesse
Oggi le Applicazioni Mobili hanno avanzati sistemi per le offerte.

Forse anche tu avrai spesso acquistato con le offerte, i saldi o in specifiche giornate di sconti. Moltissime aziende e commercianti le sfruttano perché sono una fortissima arma persuasiva che ti può aiutare a migliorare interesse e vendite.

Noi consumatori siamo infatti sempre attratti dalla possibilità di risparmiare e quindi di ottenere il prodotto desiderato ad un costo inferiore.

Anche quando il vantaggio non è eclatante, siamo sempre propensi a comprare se presente un’offerta più vantaggiosa rispetto al “valore pieno”.

Addirittura spesso ci rimaniamo male se dopo aver acquistato il prodotto lo troviamo altrove ad un prezzo inferiore o allo stesso prezzo ma con un omaggio.

È sempre stato così e sempre lo sarà. Lo sanno bene tutti i commercianti e tutte le aziende.

I sistemi come Groupon e simili hanno funzionato e funzionano perché hanno sfruttato la nostra voglia di trarre vantaggio dagli acquisti.

Di contro, il problema di questi sistemi è quasi sempre stato nell’incapacità intrinseca del sistema di offrire un modo per “agganciare” il cliente anche successivamente.

Quindi il commerciante si trovava nella situazione di acquisire il nuovo cliente senza però riuscire a fidelizzarlo, mentre per poterlo mantenere sarebbe stato necessario creare un sistema di follow up come ti suggerisco qui sotto…

Oggi, viste la basse barriere, l’alta concorrenza e l’estrema facilità di scelta su dove acquistare, i coupon e le offerte dovrebbero essere usate da tutti i commercianti, inclusi quelli più tradizionali e da sempre meno inclini alle vendite con offerte (risoranti e pizzerie su tutti).

[Follow up]: Il download della tua APP oppure l’iscrizione ad un tuo servizio di mailing list o ancora un sistema di sms (anche se oggi meno usato per limitazioni e costi) è certamente iper-consigliato per mantenere il cliente anche dopo il primo acquisto.

La possibilità di interagire con il consumatore e di prospettargli altre offerte dedicate è sempre il primo passo per un lungo e duraturo rapporto che deve essere però alimentato da sistemi attivi che lo possano raggiungere per invogliarlo continuamente a tornare ancora da te.

Conclusioni

Ricapitolando abbiamo parlato di 6 strumenti essenziali che devono essere presenti per massimizzare la capacità di fare business di tutte le attività commerciali e in molti casi anche di quelle professionali.

Abbiamo parlato di

  1. Recensioni online
  2. Pagine Local su Google
  3. Applicazioni Mobili
  4. Sito Web ottimizzato per il Mobile
  5. Programmi di Fidelizzazione
  6. Offerte e Coupon

Alcune sono gratuite e puoi verificare/implementare immediatamente, mentre altre sono a pagamento, ma certamente fondamentali tanto quanto quelle gratuite.

Quali sistemi scegliere?

È dura scegliere perché quelli presentati sono sistemi che interagiscono facilmente tra di loro.

Certamente dipende dalla strategia che decidi di applicare per acquisire nuovi clienti, per far crescere le vendite e per migliorare il tuo brand. Da tener poi conto anche di altri strumenti come i social network che non ho volutamente presentato perché necessitano un discorso più approfondito, ma che, se utilizzati proficuamente, possono essere d’aiuto all’interno di ogni strategia.

Ad ogni modo, il primo passo secondo me da fare è verificare la propria presenza sui portali di recensioni online e nelle Pagine Local, prenderne il controllo o attivare una scheda nel caso di un’attività come un negozio, un locale, un’attività professionale.

Successivamente, in caso di attività commerciali, andrei a migliorare le mie recensioni mettendo in azione attività persuasive come i programmi di fidelizzazione e le offerte. Fidelizzerei così i miei clienti e migliorerei la mia reputazione per trovarne nuovi.

Il sito web è un must perché è necessario essere presenti su internet e perché è sempre la migliore vetrina per farsi conoscere e trovare da nuovi clienti.

Seppur più faticoso da gestire, qualsiasi attività professionale dovrebbe avere un sito internet articolato e sviluppato in più sezioni per offrire un valore aggiunto a chi ci cerca (blog, informazioni, articoli, tutorial, ecc.). Questa strategia risulta essere spesso vincente per farsi conoscere e contattare.

Mentre per le attività commerciali il sito ha più sovente una funzione di vetrina virtuale e solitamente si realizza uno di tipo responsive con poche ma utili informazioni per farsi conoscere, trovare e contattare.

Infine il collante e il sistema con maggiore potenziale oggi sono certamente le Applicazioni Mobili che saranno il veicolo per applicare al meglio la tua strategia (recensioni, coupon, + fidelizzazione, + nuovi clienti, servizi, informazioni, ecc.) grazie alle caratteristiche native e alla possibilità di comunicare attivamente con i tuoi clienti tramite le notifiche push a costo zero.

Se questo articolo ti è piaciuto condividilo con i tuoi amici perché lo apprezzeranno sicuramente.
Condividi su facebook
Facebook
Condividi su whatsapp
WhatsApp
Condividi su twitter
Twitter
Condividi su telegram
Telegram
Condividi su linkedin
LinkedIn
Milo Patruno
Leggi Tutto
Ingegnere Gestionale, Consulente di marketing e Sviluppatore Web. Appassionato di marketing e di organizzazione aziendale, amo le sfide, la tecnologia, e ho curiosità per tutto ciò che è novità. Ingegneria mi ha sbiancato più di qualche capello ma li ha lasciati tutti lì. Risiedo a Bologna e il confine è solo la mia immaginazione. Cosa penso? Famiglia, onestà, sogni e professionalità sono i 4 lati di base della mia piramide personale. Se essi sono solidi, fare meglio e puntare sempre più in alto non è mai un limite.
Milo Web App contatti popup
Usando questa form di contatto accetti l'immagazzinamento e gestione dei tuoi dati da questo sito web per gli usi specificati sopra e nella Privacy Policy aggiornata al GDPR.